STATUTO ASSOCIAZIONE “CORO PARROCCHIALE SANTA MARIA ASSUNTA DI TASSULLO”

 

Art.1  E’ costituita l’ Associazione senza finalità di lucro denominata “Coro Parrocchiale Santa  Maria  Assunta di Tassullo” con sede legale in Piazza Carlo Antonio Pilati 12 (presso la canonica).

 

Art. 2 - Fanno parte del Coro tutti coloro che lo desiderano e ciò a semplice richiesta verbale. Impegno del Corista è di essere partecipe alla vita del coro e presente alle prove.

 

Art. 3 - La Sede Sociale del Coro è quella presso la scuola dell’ infanzia di Tassullo via di San Vigilio 55.

 

Art. 4 - Scopo dell’ Associazione è quello di:

·        animare le celebrazioni liturgiche che si svolgono in parrocchia,

·        diffondere  e tramandare le musiche sacre e popolari,

·        affinare l’educazione musicale e maturare il senso di amicizia tra i coristi,

·        ampliare la conoscenza della cultura musicale attraverso contatti tra persone, enti ed associazioni.

 

Art. 5 - Il Coro è diretto dal Maestro Direttore del Coro che ne assume la responsabilità sul piano artistico-musicale.

 

Art. 6 - L'organizzazione del Coro è costituita da:
- l'Assemblea dei Coristi,
- il Maestro Direttore del Coro,

- l’Organista
- il Consiglio del Coro.

 

Art. 7 L'Assemblea dei Coristi è sovrana. Si riunisce una volta all'anno ordinariamente e straordinariamente ogni qualvolta ne venga fatta richiesta da almeno il 40% dei coristi o da almeno 4 membri del Consiglio del Coro. Durante l’assemblea il segretario espone al coro il bilancio.

-          

Art. 8 - Il Consiglio del Coro è costituito da otto membri: il Presidente, il Segretario, l’ Organista, il Maestro del Coro ed un/una rappresentante per ciascuno dei quattro settori vocali (soprani,contralti, tenori e bassi).
La nomina del Presidente e del  Segretario  avviene tramite votazione a voto segreto da parte dell'assemblea dei Coristi. Ciascun votante esprime due preferenze: una per il Presidente e l'altra per il Segretario. Risulta eletto Presidente il candidato che riceve maggior numero di preferenze per questa carica. Analogamente risulta Segretario chi riceve il massimo numero di voti per questa carica.

La nomina dei rappresentati di settore avviene all'interno di ciascun settore, se necessario dopo votazione.
Il Consiglio nomina:
- il Cassiere  che deve essere un membro del direttivo,
- il Rappresentante del Coro nella Commissione Culturale del Comune

Il Consiglio può attribuire incarichi particolari sia nell'ambito del Consiglio stesso che nell'ambito dei Coristi.
Il Maestro Direttore del Coro partecipa al Consiglio, con  diritto di voto.

 

Art. 9 - Il Consiglio determina e coordina l'attività del Coro.
Discute i problemi che possono manifestarsi nell'ambito del Coro e per quanto possibile provvede alla loro soluzione.


Art. 10 - Alle riunioni del Consiglio del Coro possono partecipare anche altri Coristi, ma senza diritto di voto.

 

Art. 11 - Il Consiglio resta in carica tre  anni e si riunisce ogni volta che il presidente o il direttore ne ravvedano la necessità.

 

Art. 12 - I verbali delle riunioni del Consiglio del Coro sono firmati dal Presidente, dal Segretario , e conservati in Archivio.

Art.13 Il presente statuto può essere modificato solo dall'assemblea. Per le modifiche dello stesso, sarà necessario il voto favorevole dei due terzi dei componenti il coro.

Art.14 Per quanto qui non previsto, si fa espresso riferimento alle norme del Codice Civile e alle leggi speciali in materia.


REGOLAMENTO

 

1) Il Maestro Direttore del Coro:

·        sceglie i brani musicali da eseguire durante le funzioni religiose e i concerti,

·        stabilisce la durata e la cadenza delle prove settimanali,

·        esamina il programma delle partecipazioni del Coro alle manifestazioni esterne (concerti, rassegne, etc.)

·        decide in base al grado di preparazione dei Coristi, le singole manifestazioni alle quali il Coro può partecipare.

 

2) I Coristi sono impegnati a partecipare a tutte le prove del Coro salvo i casi di forza maggiore. In caso di prevista impossibilità di presenza alla prova, sono tenuti a darne preventiva comunicazione  al maestro o a qualche altro corista.

 

3) Durante l’ Assemblea dei Coristi (che si svolgerà durante il mese di gennaio di ciascun anno) il Cassiere del Coro è tenuto a presentare il rendiconto dell’anno precedente.

 

4)  L'Assemblea dei Coristi decide il versamento di una eventuale quota per fronteggiare le spese di ordinaria e straordinaria amministrazione di gestione del Coro.

 

5)  In caso di scioglimento del Coro l’eventuale patrimonio netto sarà devoluto alla parrocchia.

 

Letto e approvato all’unanimità in data 11 gennaio 2007.

 

 

Il presidente del coro                                                                                      Il segretario

 

Pilati Luigi                                                                                                      Odorizzi Gianpietro