DAL QUOTIDIANO "TRENTINO"  DEL 19 APRILE 2002

Tassullo, il comune con l'inno
Debutto in consiglio comunale
LA CURIOSITA' Scritto da una corista del coro parrocchiale


g.e.

TASSULLO. "S'innalza un castello tra i meli in fior, gioioso teatro dai vivi color!" Attacca così l'Inno alle Quattro Ville che esordirà mercoledì 24 aprile in consiglio comunale, dove sarà eseguito in anteprima, e riceverà l'imprimatur ufficiale per l'adozione di testo e musica come inno ufficiale del Comune di Tassullo. Il tutto è nato da una battuta lanciata qualche mese fa dall'avvocato Marcello Graiff di Cles. "L'Italia ha il suo inno, il Trentino pure, idem la Valle di Non, perché no il comune?" Una battuta presa sul serio dal maestro del coro parrocchiale di Tassullo, Mauro Dalpiaz, che si è messo all'opera per comporre una musica adatta al testo, scritto da una giovane corista del coro parrocchiale, Luisa Taddei.
L'idea era piaciuta subito anche al sindaco Rolando Valentini, che ha messo in moto l'apparato burocratico comunale per trovare la strada corretta per ufficializzare quello che è il primo inno di un comune trentino. "La musica è popolare, orecchiabile, ed anche il testo è facile, si memorizza immediatamente, con un ritornello ripetitivo che rappresenta il filo armonico dell'intera composizione" - spiega Dalpiaz, soddisfatto degli apprezzamenti finora raccolti da coloro che hanno avuto l'occasione di sentirlo.
Le prove sono iniziate già a metà gennaio, e sullo spartito si stanno esercitando i tre cori parrocchiali di Rallo, Pavillo e, appunto, Tassullo. Quanto alla presentazione ufficiale alla cittadinanza, si è pensato ad una serata speciale, quella in calendario sabato 4 maggio con il concerto del Coro del Noce di Malè, diretto dal maestro Giovanni Cristoforetti. "Il coro solandro ha già imparato il motivo, lo presenterà come chiusura del concerto, magari in un'esecuzione d'assieme con i tre cori parrocchiali del nostro comune" - dice Dalpiaz.
L'inno comprende tre strofe, dedicate a primavera, estate e inverno, saltando l'autunno, i mesi delle mele, periodo in cui notoriamente in valle di Non (e in particolare nelle Quattro Ville) non si ha molto tempo per distrarsi. Soddisfatto anche il sindaco Valentini: "Lo canteremo nelle occasioni ufficiali; è un'idea che potrà interessare altre Amministrazioni comunali".
Un primo giudizio lo darà mercoledì il consiglio comunale che, prima di adottare la delibera, vuole sentire l'esecuzione che sarà proposta dai tre cori parrocchiali riuniti per l'occasione. Per per dare un esempio d'unità, proprio lo scopo dell'inno.